Quotidiano Giovani - Tutta un'altra storia

Sport
Immagine dell'articolo

Atlete donne discriminate abbiamo sentito il Presidente Montemurro

Immagine dell'articolo

Non si può prescindere dall'universo femminile, lo sport deve essere d'esempio, così dichiara il numero uno del Calcio a 5 Italiano

Ancora una volta abbiamo appreso da un servizio della BBC di nuovi casi di discriminazione dell’universo sportivo al femminile. Dopo l’analisi delle differenze di trattamento economico tra uomini e donne in quasi tutte le discipline sportive l emittente londinese ci  racconta la storia di Marta, di Laura e delle tante sportive penalizzate nel loro percorso, allontanate dai club perché il calcio era considerato “incompatibile con la loro natura” o “un hobby, ma non uno sport reale per una donna”. In alcuni Paesi tra cui il Brasile, che del calcio ha spesso fatto il suo cavallo di battaglia, lo sport femminile non è un pieno diritto delle donne. A tal proposito abbiamo sentito il numero uno del Futsal italiano, Andrea Montemurro, presidente nazionale della Divisione Calcio a 5, che così ha commentato:

“Il Futsal è universale, e l’universo femminile ha tanto dato e tanto può ancora dare allo sport tutto, le donne rappresentano sempre e in ogni campo un valore aggiunto, completano la metà e senza il loro contributo non può realizzarsi appieno l’universo sportivo! Lo sport è stato spesso un motore che ha innescato innovazione, confronto, appianato conflitti, creato dei nuovi modelli culturali, mi auguro che sia sempre da esempio e alle ragazze dico: forza non lasciatevi abbattere da storie come questa e continuate a correre, a segnare e a esultare”

Sport | di Marika Rusi | 06/04/2018


Condividi con

COMMENTI
Nessun commento presente