Quotidiano Giovani - Tutta un'altra storia

Logo del Quotidiano Giovani
Spettacolo
Immagine dell'articolo

David di Donatello 2017: "La Pazza Gioia" vince il premio come miglior film

"La Pazza Gioia" di Paolo Virzì conquista la 61esima edizione dei David di Donatello. Sei premi anche per "Indivisibili" di De Angelis e "Veloce come il vento" di Rovere.

di Silvia Tarquini

 

 

La pazza gioia conquista la 61esima edizione dei David di Donatello. Il road movie al femminile sulle svitate Donatella e Beatrice in fuga da una comunità per disturbi mentali porta a casa ben cinque statuette tra le più importanti:  miglior film, miglior regia, miglior attrice protagonista, miglior scenografo e miglior acconciatore. La tragicommedia di Paolo Virzì presentata all’ultimo Festival di Cannes ha avuto la meglio sulla storia di due gemelle siamesi raccontata da Indivisibili” di Edoardo De Angelis, tra i superfavoriti della vigilia. La sua toccante storia di due gemelle siamesi si consola con sei statuette: miglior sceneggiatura originale, migliore attrice non protagonista, miglior produttore, miglior musicista, miglior costumista e miglior canzone originale. Sei premi anche a “Veloce come il vento” di Matteo Rovere, pellicola liberamente ispirata alla vita del pilota di rally Carlo Capone, magistralmente interpretato da Stefano Accorsi che proprio grazie a questo ruolo riceve il suo secondo David per il miglior attore protagonista dopo il successo con “Radiofreccia” datato 1999. Grande sconfitto della serata Marco Bellocchio: zero riconoscimenti su ben dieci nomination per l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Massimo Gramellini “Fai bei sogni”.

La cerimonia, presentata per il secondo anno consecutivo da Alessandro Cattelan e trasmessa in diretta sia su Sky che su TV8 dagli Studios di Via Tiburtina in Roma, verrà però ricordata per il toccante momento “In memoriam” con il sottofondo suggestivo di “Accross the Universe” dei Beatles eseguito da Manuel Agnelli, per  la standing ovation a Roberto Benigni insignito del David alla carriera, ma soprattutto per l’emozionate discorso di ringraziamento di Valeria Bruni Tedeschi, vincitrice del premio alla migliore attrice protagonista, che ha iniziato ricordando lo psicanalista Franco Basaglia "che cambiò radicalmente l'approccio della malattia mentale in Italia" per concludere poi con un pensiero agli "uomini che mi hanno amata, che ho amato e anche quelli che mi hanno abbandonata, perché mi sento fatta di tutti loro, ed è a loro che mi racconto". 

 

Di seguito tutti i premiati del 2017:

 

MIGLIOR FILM

La pazza gioia di Paolo Virzì

 

MIGLIORE REGISTA

Paolo Virzì per La pazza gioia

 

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE

Marco Danieli per La ragazza del mondo

 

MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE

Nicola Guaglianone, Barbara Petronio, Edoardo De Angelis per Indivisibili

 

MIGLIORE SCENEGGIATURA ADATTATA

Gianfranco Cabiddu, Ugo Chiti, Salvatore De Mola per La stoffa dei sogni

 

MIGLIORE PRODUTTORE

Attilio De Razza, Pierpaolo Verga per Indivisibili

 

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

Valeria Bruni Tedeschi per La pazza gioia

 

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA

Stefano Accorsi per Veloce come il vento

 

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

Antonia Truppo per Indivisibili

 

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA

Valerio Mastandrea per Fiore

 

MIGLIORE AUTORE DELLA FOTOGRAFIA

Michele D'Attanasio per Veloce come il vento

 

MIGLIORE MUSICISTA

Enzo Avitabile per Indivisibili

 

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE

Abbi pietà di noi musica, testi di Enzo Avitabile interpretata da Enzo Avitabile, Angela e Marianna Fontana per Indivisibili

 

MIGLIORE SCENOGRAFO

Tonino Zera per La pazza gioia

 

MIGLIORE COSTUMISTA

Massimo Cantini Parrini per Indivisibili

 

MIGLIORE TRUCCATORE

Luca Mazzoccoli per Veloce come il vento

 

MIGLIORE ACCONCIATORE

Daniela Tartari per La pazza gioia

 

MIGLIORE MONTATORE

Gianni Vezzosi per Veloce come il vento

 

MIGLIOR SUONO

Pr. dir.: A. BONANNI – Mic.: D. DE SANTIS – Mont. e Creaz.: M.PERRI – Mix: M. MAZZUCCO per Veloce come il vento

 

MIGLIORI EFFETTI DIGITALI

Artea Film & Rain Rebel Alliance International Network per Veloce come il vento

 

DAVID GIOVANI

In guerra per amore di Pierfrancesco Diliberto

 

 

David di Donatello 2017 (Foto fonte Web)
 

 

 

Pubblicato il 28/03/2017

 

 

 

 

 

 

 

 


David di Donatello 2017: tutte le candidature


Condividi con

COMMENTI
Nessun commento presente