Quotidiano Giovani - Tutta un'altra storia

Logo del Quotidiano Giovani
Scelti per voi
Immagine dell'articolo

Terremoto, scossa di magnitudo 5.3 tra Lazio e Abruzzo

Immagine dell'articolo

Il Centro Italia torna a tremare. Epicentro tra L'Aquila e Rieti, a pochi chilometri da Amatrice. Curcio: Colpite le stesse zone del 24 agosto scorso

Il Centro Italia, già sconvolto dai terremoti del 24 agosto e del 26 ottobre, torna a tremare. Una nuova potente scossa di magnitudo 5.3 ha colpito in particolare le zone tra L'Aquila e Rieti alle 10.25. L'epicentro, registrato a una profondità di 9 chilometri, è nei pressi di Amatrice. Un'altra scossa, di magnitudo 3.2, è stata registrata dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia pochi minuti dopo, alle 10.30, seguito da uno sciame di scosse di magnitudo superiore a 2. "E' stata colpita la stessa zona del 24 agosto, tra Capitignano e Montereale", ha spiegato il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio, "stiamo facendo verifiche per vedere se, nel corso dell'ultima scossa c'era qualcuno che stava operando, anche se le condizioni meteo lo rendono difficile".  "E' bene fare queste verifiche in modo puntuale. Queste persone, per la neve e per il freddo, stanno dimostrando una tempra fortissima. Purtroppo questi eventi non sono prevedibili",  ha aggiunto Curcio, spiegando che la Protezione civile aveva già preso contatto con i sindaci della zona. Le scosse sono state avvertite anche a Roma, dove in alcuni istituti gli studenti hanno abbandonato le aule.

 

Fonte: LaPresse

 

 

Pubblicato il 18/01/2017


Condividi con

COMMENTI
Nessun commento presente