Quotidiano Giovani - Tutta un'altra storia

Logo del Quotidiano Giovani
Scelti per voi
Immagine dell'articolo

Cuba perde il suo "Lìder Maximo": è morto a 90 anni Fidel Castro, l'uomo che portò la rivoluzione sull'isola

Immagine dell'articolo

Fidel Castro è morto. L'ex presidente cubano è deceduto all'età di 90 anni. A darne notizia nella notte la televisione di Stato.

E' morto nella notte Fidel Castro, il leader rivoluzionario cubano. Castro aveva compiuto 90 anni lo scorso 13 agosto. Ad annunciarlo alla televisione statale cubana il fratello Raul, che dal 2008 deteneva il potere. Nove giorni di lutto sull'isola, i funerali del Lìder Maximo il prossimo 4 dicembre. L'urna con le ceneri sarà portata in giro per l'isola per quattro giorni.

 

A CUBA, LE REAZIONI. Fuori L'Avana, come racconta l'inviata di LaPresse Valentina Innocente, nella piccola città di Santa Clara liberata da Ernesto 'che' Guevara durante la rivoluzione, la notte che succede la morte di Fidel Castro scorre normalmente. I cittadini hanno ascoltato l'annuncio del presidente Raul Castro dalle televisioni e la notizia è rimbalzata velocemente di cellulare in cellulare. Nella piazza centrale, uno dei pochi punti di accesso a internet, pochi gruppi di giovani discutono tra loro. "È una brutta notizia per noi... ma era malato da tempo e non credo che le cose cambieranno", ha commentato Javier, tassista di 32 anni.

 

 

50 ANNI DI POTERE Castro era in cattive condizioni di salute da tempo a causa di un disturbo intestinale, che lo aveva quasi ucciso nel 2006. Fidel Castro prese il potere nel 1959, e respinse la tentata invasione alla Baia dei Porci nel 1961. La sua alleanza con Mosca ha contribuito a innescare la crisi missilistica cubana nel 1962, una prova di forza di 13 giorni con gli Stati Uniti che portò il mondo più vicino che mai a una guerra nucleare. Negli ultimi anni, ha scritto commenti sugli affari del mondo e, occasionalmente, si è incontrato con i leader stranieri, ma ha vissuto in semi-isolamento. La sua morte non dovrebbe innescare alcuna crisi, Raul Castro che ha 85 anni, è infatti saldamente al potere. Raul ha promesso di dimettersi quando il suo mandato scadrà nel 2018.

 

RAUL: HASTA LA VICTORIA SIEMPRE  Il presidente cubano Raul Castro è apparso in televisione ieri sera annunciando la morte del fratello, il Lìder Maximo, Fidel. Durante il suo breve discorso Raul ha sottolineato: "Con profondo dolore informo il nostro popolo, e i nostri amici nel Mondo che oggi 25 novembre 2016 alle 22.29 della notte è morto il capo della Rivoluzione Cubana Fidel Castro Ruz". Il presidente cubano ha poi annunciato che, "secondo la sua volontà", il corpo di Fidel sarà cremato e che verranno annunciate al popolo le modalità con le quali Cuba renderà "omaggio pubblico" al comandante. Raul, ha poi concluso citando lo slogan tanto amato dal fratello maggiore: "Hasta la victoria, siempre".

 

ESULI CUBANI IN FESTA A MIAMI Decine di esuli cubani si sono riuniti oggi al Caffé Versailles a Miami, con le bandiere del loro paese e quelle degli Stati Uniti, dopo la notizia della morte di Fidel Castro, leader della Rivoluzione che ha indotto migliaia di persone a fuggire Cuba dal 1959. I canali televisivi locali hanno mostrato le immagini della folla al di fuori del famoso caffè, che è già stato teatro di feste simili ogni volta che si sono diffuse voci sulla morte del Lìder Maximo, e in occasione di manifestazioni di protesta o riunioni di esuli a Miami.

 

LE REAZIONI. Il governo dell'Ecuador oggi ha descritto come "grande" e "Gigante" Fidel Castro, la cui morte è stata annunciata poche ore fa dal fratello, il presidente di Cuba, Raul Castro. "E' stato un grande. E' morto Fidel. Viva Cuba! Viva l'America Latina!",  ha scritto su Twitter il presidente dell'Ecuador Rafael Correa. Anche il cancelliere del paese andino, Guillaume Long ha espresso tristezza per la morte del Lìder Maximo.

 

 Fidel Castro ha "lasciato un segno profondo nella storia di tutta l'umanità". Così l'ultimo leader sovietico Michail Gorbaciov ha elogiato il leader cubano morto nella notte. Gorbaciov, 85 anni, ha aggiunto "rimarrà nella nostra memoria come un politico e un uomo straordinario, e come nostro amico".

"Fidel Castro è morto!". Lo ha scritto su Twitter il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.  L'alto rappresentante dell'Unione europea per gli Affari esteri e la politica di sicurezza, Federica Mogherini, ha invece sottolineato l'importanza storica del leader cubano Fidel Castro, morto ieri sera, sottolineando che le relazioni dell'Ue con Cuba continueranno a migliorare. "Fidel Castro era 'un uomo di determinazione e una figura storica'" ha detto Mogherini, aggiungendo la sua morte arriva in un periodo in cui Cuba si trova di fronte a "grandi cambiamenti".

 

PUTIN: SIMBOLO DI UN'EPOCA.  "La Cuba libera e indipendente che creò insieme ai suoi alleati è diventata un membro influente della comunità internazionale e un esempio ispiratore per molti popoli e paesi". Così il presidente Vladimir Putin ha descritto il leader cubano Fidel Castro morto questa notte all'età di 90 anni, aggiungendo che è stato il simbolo di "un'intera era" della storia contemporanea.

CORDOGLIO DAL MESSICO. Anche Presidente del Messico, Enrique Peña Nieto, oggi ha espresso il suo cordoglio per la morte, a 90 anni, del leader cubano Fidel Castro, che ha definito "referente emblematico del XX secolo" e "un grande amico del Messico". "Mi rammarico della morte di Fidel Castro, il leader cubano e referente emblematico della rivoluzione XX secolo", ha detto il presidente del Messico in un messaggio sul suo account Twitter, poco dopo aver appreso la notizia della morte.

 

Fonte: LaPresse


 

Pubblicato il 26/11/2016


Condividi con

COMMENTI
Nessun commento presente