Quotidiano Giovani - Tutta un'altra storia

Di Tutto Un Po'
Immagine dell'articolo

Arriva la nuova funzione stato di WhatAapp

WhatsApp, come Facebook e Instagram, introduce la funzionalità di aggiornamenti di stato comprensivi di foto, video e Gif animate.

di Virginia Merisi

 

 

WhatsApp si avvicina sempre di più ai social network con funzionalità simili a Facebook storie e Instagram Stories, ovvero aggiornamenti di stato comprensivi di foto, video e Gif animate. La novità arriva a otto anni dal debutto dell'app di messaggistica, avvenuto il 24 febbraio del 2009. Lo Stato di WhatsApp, chat che ora conta oltre un miliardo di utenti nel mondo, è attivo da ieri e sarà presto disponibile per gli utenti di iPhone, Android e dispositivi Windows. Con l’aggiornamento dell’app verrà aperta la sezione dedicata a Status,dove si potranno vedere gli aggiornamenti di stato dei propri contatti. Tutti gli aggiornamenti scompariranno dopo 24 ore. È possibile rispondere privatamente ai propri amici e controllare chi vede gli aggiornamenti di stato personali. E, come per gli altri messaggi, è possibile applicare la modalità silenzioso . 

"Tutto è iniziato con il recente aggiornamento della Camera di WhatsApp - fanno sapere dall'azienda, che dal 2014 fa parte del gruppo Facebook -  tramite cui è possibile condividere foto, video e GIFs che possono essere personalizzati con emoticon, testo e disegni. Con la nuova funzione Stato, questo il suo nome, è molto semplice condividere momenti con tutti i contatti - non solo con singoli o gruppi".

"Quando abbiamo lanciato WhatsApp l'idea era quella di creare un'app per la condivisione di aggiornamenti di stato, poi abbiamo notato che le persone la utilizzavano per comunicare in tempo reale abbiamo ridisegnato WhatsApp rendendola un'applicazione di messaggistica istantanea", ricorda Jan Koum, uno dei fondatori della società insieme a Brian Acton.

"Ogni giorno - aggiunge - vengono inviati 50 miliardi di messaggi su WhatsApp: questo dato comprende più di 3.3 miliardi di foto, 760 milioni di video e 80 milioni di Gif. Nel corso dell'ultimo anno, il numero di immagini condivise è raddoppiato mentre quello di video è triplicato". 

 

 

 

Pubblicato il 23/02/2017

Di Tutto Un Po' | di V.M. | 23/02/2017


Condividi con

COMMENTI
Nessun commento presente