Quotidiano Giovani - Tutta un'altra storia

Attualità
Immagine dell'articolo

La cattolica Irlanda dice si all'aborto

Immagine dell'articolo

Vinta la battaglia delle donne irlandesi attraverso il referendum che cancella la legge sul divieto di interruzione di gravidanza

In Irlanda vige il  divieto per una donna di abortire,  sancito dalla Costituzione ma il  25 maggio 2018, il 68% delle donne e degli uomini irlandesi si sono espressi a favore dell’abrogazione dell’ottavo emendamento, ossia l’articolo 40.3.3 della Costituzione, promulgato nel 1983 il quale

 

equiparava il diritto alla vita del feto al diritto alla vita della madre, consentendo l’interruzione di gravidanza solamente nel caso in cui la vita della madre fosse a rischio, perciò, di fatto, sanciva l’illegalità dell’aborto nel caso di stupro, incesto o grave anomalia fetale.

 

La popolazione irlandese, uno stato fortemente cattolico, è stata chiamata a decidere attraverso un referendum è ha scelto il diritto delle donne di scelta, abolendo il divieto di abortire

Ora che la proposta è stata approvata, il governo irlandese si occuperà di legalizzare l’aborto e di legiferare in merito

E’ una importante battaglia vinta dalle donne e non solo, che difende le scelte personali e la salute delle donne

Attualità | di Laura Pinto | 30/05/2018


Condividi con

COMMENTI
Nessun commento presente